Progetti Speciali

«Bisogna fare della propria vita come si fa un’opera d'arte. Bisogna che la vita d’un uomo d'intelletto sia opera di lui».
Così scriveva Gabriele D’Annunzio nel romanzo Il Piacere, alla fine dell’Ottocento.
Prende forma dal medesimo principio Spa Theatre, l’esibizione in occasione di SIA Hospitality Design 2022. Con l’obiettivo di costruire una scena fuori dall’ordinario, di cui il visitatore, con i suoi desiderata e le cangianti necessità, sia il protagonista indiscusso.
Spa Theatre è uno spazio ibrido, contaminante e contaminato, ad alta definizione ma totalmente black and white; affinché il valore puro delle forme generi meraviglia; affinché ogni oggetto, come un’opera d’arte esclusiva determini la composizione delle aree.
Solo un’immagine, al centro, prende colore: si tratta dell’essere umano che diventa il fulcro contenutistico e espressivo del luogo, la matrice da cui le superfici traggono sostentamento ed energia. Le funzioni si articolano e compenetrano in maniera sapiente, trasformando una spa lounge anche in uno spazio per l’incontro, il dibattito, lo scambio di pensieri. Perché non solo psicofisico ma anche mentale è il benessere che Spa Theatre desidera offrire ai suoi visitatori, combinando i momenti di relax, come sauna, bagno turco vasche idromassaggio, con quelli da dedicare alle relazioni, alle corrispondenze intellettive, al business. Confronti intellettuali d’alto profilo animeranno l’esibizione.
 

Tre gli architetti che dialogheranno con Simone Micheli all’interno dell’installazione: Giancarlo Marzorati, Maurizio Papiri e Walter Vallini. Altri progettisti di livello saranno presenti durante le tre giornate della rassegna fieristica. Plurimi video wall con immagini da sogno completano l’istallazione. Così non è sufficiente un luogo fisico determinato per racchiuderne il significato più profondo: Spa Theatre sarà happening esclusivo che prenderà vita grazie alla commistione di accadimenti unici, che non potevano essere altrove o altrimenti, e che accolgono l’ospite in una bolla sospesa, fuori dalle consuetudini, fuori dall’usuale. Fatta per suggestionare, per educare, per comprendere le articolate possibili dinamiche progettuali del presente futuro

DOVE: Pad. D4 / Stand 056

INSTITUTIONAL SPONSOR:
Zurich

PARTNERS:​​​

Allegrini, AREA3D, Arteco preformati, Barel, Bimar Arredo Contract, Corradi, CPRN, DMP Electronics, Elementi design funzionale | contract, Materica, Movidos, Novellini, Panèra Wallcovering, Petrozzi Design, Piscina & Wellness, Puricelli, Radici Contract

TECHNICAL PARTNERS:

Concepts By Braida, Exhibition Lab Design, Giara Image, Nitesco International, Pamar, Rennova Consorzio

Simone Micheli fonda lo Studio d’Architettura nel 1990 e nel 2003, con Roberta Colla, la società di progettazione Simone Micheli Architectural Hero con sede a Firenze, Milano, Puntaldìa, Dubai, Rabat e Busan.
La sua attività professionale si articola in plurime direzioni: dai master plan all'architettura e interior, dal design al visual passando per la grafica, la comunicazione e l’organizzazione di eventi. Le sue creazioni, sostenibili e sempre attente all’ambiente, sono connotate da una forte identità e unicità. Numerose sono le sue realizzazioni per le pubbliche amministrazioni e per importanti committenze private connesse al mondo residenziale e della collettività. È curatore di mostre tematiche - contract e non solo - nell’ambito delle più importanti fiere internazionali di settore. In collaborazione con Roberta Colla ed il suo team di professionisti, tiene master, conferenze, workshop e lecture presso università, istituti di cultura, enti ed istituzioni di molte città del mondo. I suoi lavori sono stati presentati nell’ambito delle più importanti rassegne espositive internazionali. Molte sono le pubblicazioni su riviste, magazine, quotidiani italiani ed internazionali.

www.simonemicheli.com